arte news pubblicato da Giulia Averaimo
25 dicembre 2011
16:19

Amore per sempre: insieme da seimila anni. Gli amanti di Valdaro

Hanno sfidato il tempo per essere ritrovati nel 2011 nei pressi di Mantova; per la serie 'L'amore non non conosce tempo e spazio".

Amore per sempre. Questo vien da pensare scrutando i resti degli amanti di Valdaro. Le loro vite resteranno a noi ignote ma non lo stupore e la meraviglia nel vedere un amore così forte che risale al Neolitico. Gli scheletri rivenuti nei pressi di Mantova nel febbraio 2007, durante una campagna di scavo, riescono sempre ad emozionarci grazie alla posizione in cui si trovano e che li hanno resi eterni.

Uno di fronte all'altro, i volti che si guardano e le braccia intrecciate teneramente sono tutti ingredienti che ci fanno pensare a due amanti, colti nel sonno magari. Stretti nell'ultimo abbraccio, questi ventenni, probabilmente, cercavano di ripararsi dal freddo di una notte neolitica, che ha provocato il decesso per assideramento. Tuttavia questo non spiega come mai i corpi sono stati rinvenuti proprio in una necropoli, laddove altre persone erano state precedentemente sepolte.

Comunque sia insieme a questi scheletri ne sono stati rinvenuti altri, che però non hanno goduto del medesimo successo. Inizialmente, alla coppia, è stata attribuita una morte più violenta, forse per il desiderio di inventare una storia; ma l'ipotesi è stata abbandonata per l'assenza di evidenti tracce riconducibili ad una violenta aggressione.

Non conosceremo mai la verità ma potremo pensare che, il ragazzo a sinistra e la fanciulla a destra, siano stati posizionati in quel modo da qualcuno, magari ricordando il profondo affetto che i due, morti per cause a noi ignote, provavano l'uno nei confronti dell'altra. Un amore che oggi noi privilegiati possiamo ammirare in tutto il suo splendore

´╗┐